Attendere

Attendere

DISFUNZIONI SESSUALI

La sessualità è uno dei modi possibili di far esperienza di sé e del mondo, e dunque coinvolge necessariamente l’immagine che nel corso della vita ci siamo costruiti di noi stessi e dell’altro.
Può capitare, specie in momenti critici, stressanti, di grossi cambiamenti individuali o all’interno del legame di coppia, che ci sia un calo del desiderio, che la sessualità entri in crisi, a volte temporaneamente, altre volte in maniera durevole e persistente. In alcuni casi disfunzioni sessuali sono presenti fin dall’inizio dell’attività sessuale; non meno raramente si sviluppano successivamente e possono limitarsi a specifiche stimolazioni, situazioni o partner oppure generalizzarsi a più contesti.
A volte l’assunzione di alcuni farmaci, e così pure malattie importanti, interventi chirurgici invasivi, eventi traumatici, un cattivo rapporto col proprio corpo, ma anche la nascita di un figlio possono ostacolare una buona soddisfazione sessuale.
Attraverso un intervento mansionale integrato in coppia o una psicoterapia individuale è possibile imparare nuovi modi per gestire le difficoltà presenti, potendo recuperare o sviluppare una sessualità il più possibile soddisfacente. Tale intervento può essere indicato nei seguenti casi che tratteremo nei paragrafi a seguire.

Riduzione dell’interesse e del desiderio sessuale – Nel corso della vita adulta, per svariate ragioni, può manifestarsi una riduzione del desiderio sessuale prima presente, tale da provocare un disagio soggettivo e più spesso un’interferenza nella dimensione relazionale con il partner.
In questi casi la consulenza di uno psicologo psicoterapeuta può essere utile a comprendere i significati attribuiti alla sessualità e a individuare nuove modalità più soddisfacenti per il singolo o per la coppia.

Difficoltà di erezione – La ricorrente incapacità a raggiungere o mantenere un’adeguata erezione fino al completamento dell’attività sessuale può provocare nell’uomo un disagio significativo e una compromissione della relazione con il partner. Può associarsi ad ansia sessuale, timore di fallimento, preoccupazioni sulla prestazione sessuale.
Interventi mirati e la proposta di tecniche mansionali integrate possono migliorare la gestione delle emozioni negative che ostacolano o impediscono il rapporto sessuale, potendo dunque recuperare una soddisfazione sessuale e relazionale intervenendo sul disturbo dovuto alla difficoltà di erezione.

Difficoltà nell’eccitazione femminile – Si manifesta nella donna con una persistente o ricorrente incapacità di raggiungere o di mantenere, fino al completamento dell’attività sessuale, un’adeguata risposta di eccitazione sessuale contraddistinta da lubrificazione ed espansione vaginale. Può dar luogo a rapporti sessuali dolorosi, evitamento della sessualità nonché difficoltà interpersonali.

Difficoltà a raggiungere l’orgasmo – Si manifesta nell’uomo e nella donna con il persistente ritardo, o assenza, dell’orgasmo dopo una fase normale di eccitazione sessuale e in presenza di un’adeguata stimolazione sessuale ricevuta. Può essere generalizzato o comparire a seguito di una scarsa comunicazione sessuale, un conflitto relazionale, un’esperienza traumatica, oppure manifestarsi a causa dell’interferenza dei vissuti emotivi. Può compromettere l’immagine corporea, l’autostima e la soddisfazione nelle relazioni. “Non raggiungo l’orgasmo” o “come raggiungere l’orgasmo” sono domande che ci vengono poste spesso da entrambi i sessi e la soluzione a questo disturbo varia a seconda del caso trattato. Nell’uomo più spesso è impossibile raggiungere l’orgasmo durante il coito, sebbene possa eiaculare a seguito di una stimolazione manuale o orale. Molte donne accrescono la propria capacità di orgasmo quando sperimentano una maggiore varietà di stimolazioni o acquisiscono una maggiore conoscenza del proprio corpo.

Eiaculazione precoce – È il persistente sopraggiungere dell’orgasmo e dell’eiaculazione in seguito ad una minima stimolazione sessuale e senza che la persona lo desideri.
Generalmente vi si associano ripetuti tentativi di controllare l’orgasmo, che conducono al risultato contrario a quello sperato. L’eiaculazione precoce può creare tensione in una relazione o determinare l’evitamento di relazioni sessuali per il timore dell’imbarazzo causato dal disturbo.

Dolore durante il rapporto sessuale – È caratterizzata da dolore genitale associato al rapporto sessuale, senza che vi siano condizioni mediche che lo motivano. Generalmente si manifesta, sia negli uomini che nelle donne, durante la penetrazione, ma può insorgere anche prima o dopo il rapporto. Il disturbo può manifestarsi sia negli uomini che nelle donne. Se si protrae nel tempo può compromettere non solo la relazione con il partner, ma ridurre il desiderio sessuale e inibire l’eccitazione.

Vaginismo – Si manifesta nella donna con una persistente contrazione involontaria dei muscoli perineali che rende impossibile la penetrazione e così pure una visita ginecologica con speculum. Non di rado anche solo l’idea dell’introduzione in vagina può causare spasmo muscolare. Le risposte sessuali di desiderio, eccitazione e piacere possono essere mantenute se la penetrazione non viene tentata o prevista.
Il vaginismo può essere causa di compromissione della relazione di coppia, disagio soggettivo e impossibilità a procreare.

×

K!logo

Graphic Design & FE/BE Programming by Krich!


photo by Unsplash

ph.
Baim Hanif
Marco Bianchetti
Rhys EST2018
GingerTiger
Rohan Makhecha
Zach Lucero
Janko Ferlič
Tomas Williams
Andriy Babarytskyi
Krissia Cruz
Ksenia Makagonova
Annie Spratt
Hermes Rivera
Sebastian Engler
veeterzy
Aaron Burden
Justin Novello
Oscar Keys
Verne Ho
Larm Rmah
Jeremy Thomas
Jordan Steranka
Toa Heftiba
Elijah O'Donnell
Zach Reiner
Tim Marshall
Nick Moore
Casey Horner


some CSS styles by W3S

Parallax based on Luxy Vanilla.js

Image Gallery by Melinda Golden

Bootstrap, jQuery and other stuff